contenuti della pagina

Informazione/formazione - Marconi scuola

Istituto Comprensivo "G. Marconi" Paternò-Ragalna
Comprensivo Marconi
UE
F.S.E. | F.E.S.R.
In questo Istituto vengono attuati progetti finanziati dall'Unione Europea
Vai ai contenuti

Informazione/formazione

Struttura > Sicurezza
GENERALITÀ - SICUREZZA
La salute e la sicurezza sono diritti fondamentali e inalienabili di ogni persona, sanciti dalla Costituzione.
In caso d’infortunio, le spese sanitarie e le assenze della persona colpita sono a carico della collettività e la responsabilità dell’accaduto ricade spesso su uno o più soggetti.
Le Direttive Europee, recepite nella legislazione italiana dal Decreto Legislativo n° 81/2008, prevedono espressamente che anche la scuola rientri tra le attività soggette alle norme di salute e sicurezza per l’attuazione e il miglioramento continuo della prevenzione.

PREVENZIONE: DAI BANCHI DI SCUOLA ALLA VITA
La scuola può e deve diventare il luogo primo e prioritario in cui si insegna e si attua la prevenzione.
A scuola i ragazzi trascorrono diversi anni della loro vita. È giusto pretendere che gli ambienti scolastici siano sicuri, costruiti a regola d'arte e con una manutenzione adeguata alle indicazioni vigenti in materia di sicurezza e prevenzione.
E’importante conoscere le regole ed assumere comportamenti corretti che non siano mai di rischio e di pericolo, né per sé né per gli altri.
Uno spintone, uno zaino fuori posto, una sedia spostata, una regola non rispettata possono essere le banali cause di gravi incidenti.
Con il D.Lgs. 81/ 2008 “… le norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro rappresentano, prima ancora che un obbligo di legge con la serie degli adempimenti che ne conseguono, un’opportunità per promuovere all’interno delle istituzioni scolastiche una cultura della sicurezza sul lavoro, per valorizzarne i contenuti e per sollecitare il coinvolgimento e la convinta partecipazione di tutte le componenti scolastiche in un processo organico di crescita collettiva, con l’obiettivo della sicurezza sostanziale della scuola …”.
Una tale impostazione presuppone il coinvolgimento attivo di vari soggetti, per ognuno dei quali sono previsti obblighi e sanzioni.
L'ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA IN ISTITUTO
Il Dirigente Scolastico riveste il ruolo di Datore di Lavoro ai sensi del D. Lgs. 81/2008.
Il Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP) è costituito dal Datore di Lavoro (Dirigente Scolastico), dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), dal Medico Competente, dagli Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione e dal Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).
Il Servizio di Prevenzione e Protezione si riunisce periodicamente per monitorare le situazioni di rischio, proporre gli opportuni interventi e aggiornare i documenti rilevanti ai fini della gestione della sicurezza in Istituto:
1) Documento per la Valutazione dei Rischi (DVR)
2) Documento per la Valutazione del rischio Incendio (DVRI)
3) Piano di Emergenza ed Evacuazione d’Istituto (PE)
4) Piano di Sorveglianza Sanitaria.
All’interno dell’Istituto sono inoltre individuate le figure dei Dirigenti ai sensi del D. Lgs. 81/2008 (Collaboratori del Dirigente Scolastico, Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi) e dei Preposti (Assistenti tecnici, Direttori di Laboratorio, Direttore della Palestra). Tutti i docenti, comunque, nel corso delle attività didattiche e nell’espletamento della vigilanza assumono la funzione di preposti di fatto.
In Istituto operano costantemente le Squadre di Addetti al Primo Soccorso, di addetti alla lotta Antincendio, di addetti all’Evacuazione.
Il Personale in servizio e gli studenti sono periodicamente informati e formati in merito alle procedure da adottare in caso di pericolo.
Le prove di evacuazione, realizzate “a sorpresa” e in numero non inferiore a due l’anno, perseguono l’obiettivo di far assimilare a tutto il personale e all’utenza le procedure atte a tutelare – durante l’emergenza - la salute e la sicurezza propria e altrui.

SICUREZZA: UNA QUESTIONE CHE RIGUARDA TUTTI
In tutte le norme in materia di sicurezza, ed in particolare in quelle più recenti, viene sottolineata l’importanza della partecipazione di tutte le figure coinvolte alla sicurezza: qualunque sia la  mansione, tutti devono, nei limiti delle loro possibilità e delle informazioni ricevute, contribuire all’attuazione delle norme di sicurezza.

Tutto il personale in servizio in Istituto è chiamato a:

  • trasmettere agli studenti le informazioni riguardanti la sicurezza, sia discutendo direttamente con loro delle norme tecniche e comportamentali più importanti, sia dando l’esempio in prima persona di un corretto e sicuro atteggiamento all’interno dell’edificio scolastico (non fumare dove è vietato, non correre nelle scale, non parcheggiare vicino alle uscite di sicurezza e lungo i percorsi pedonali, etc.);
  • partecipare attivamente alle prove di evacuazione che, dovendo essere fatte a sorpresa, possono in certi casi anche coincidere con verifiche periodiche o altre attività;
  • comunicare ai responsabili (Dirigente Scolastico, membri del SPP) eventuali inadeguatezze di cui si viene a conoscenza (impianti elettrici non a norma, infiltrazioni, danneggiamenti ad impianti, etc.)
  • mettersi a disposizione per il coinvolgimento ad attività connesse con l’organizzazione e la gestione della sicurezza (squadre di emergenza, incontri formativi e/o informativi, etc.).
Tutti gli studenti devono:

  • Rispettare scrupolosamente i Regolamenti d’Istituto e le indicazioni fornite dal personale;
  • Utilizzare all’interno dell’Istituto ogni locale, arredo, attrezzatura, impianto, macchina, utensile, esclusivamente per lo scopo per cui è stato progettato e realizzato. L’uso deve sempre risultare proprio e corretto;
  • Mantenere un comportamento adeguato all’ambiente scolastico e conforme a quanto prescritto nel Regolamento Disciplinare d’Istituto.
  • Gli utenti esterni e le famiglie temporaneamente presenti a scuola devono rispettare le indicazioni fornite dal personale o riportate sulla cartellonistica interna, evitando gesti avventati o non conformi ai Regolamenti d’Istituto.

L'ISTITUTO E LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEL TERRITORIO
L’I.C. “G. Marconi”, insieme con decine di altre Istituzioni Scolastiche operanti nella provincia di Catania, aderisce a “Rete Sicura”. Lo scopo della rete è migliorare la qualità della sicurezza a scuola attraverso incontri, seminari di studio, approfondimenti sulla normativa, condivisione di sussidi, schede operative e pubblicazioni, organizzazione di specifici corsi di formazione e aggiornamento.
L’Istituto inoltre ha stabilito un proficuo rapporto di collaborazione con l’Associazione di Pubblica Assistenza operante nel comune di Paternò (APAS Paternò) e con il Dipartimento Regionale di Protezione Civile.
L’Istituto è sede di incontri e conferenze di servizio per l’organizzazione e la realizzazione di attività di promozione della sicurezza rivolte a cittadini, enti e associazioni presenti nel territorio.




 
 
 


      Disposizioni Sicurezza Scuola Primaria        

Progetto didattico del Gruppo Volontari di Protezione Civile di Bastia Umbra e dell'Associazione di Protezione Civile Pietralunghese Raggruppamento Anteo.

Istituto Comprensivo Statale "G.Marconi"- Sede Centrale : Via Virgilio 1- 95047 PATERNO' (CT)
Tel.095/622682 Fax 095/7981033 email cert.:comprensivomarconi@pec.it
Torna ai contenuti